Turchia, soldato ucciso da una mina del Pkk

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Turchia, soldato ucciso da una mina del Pkk

07 Agosto 2007

Le fonti di sicurezza turche hanno riferito che i ribelli
del Pkk hanno fatto esplodere sotto un veicolo militare una mina comandata a distanza.
Nella deflagrazione è morto un soldato, mentre altri due sono rimasti feriti.

L’attacco è avvenuto su una strada della provincia orientale
turca di Hakkari. A piazzare la mina ribelli del Pkk provenienti da campi sulle
montagne del nord Iraq.

Alcune fonti spiegano che la Turchia ha disposto 200mila
soldati alla frontiera, minacciando di compiere un’azione unilaterale in Iraq.
Del problema del Pkk oggi ne parleranno il premier turco Tayyip Erdogan e il
collega iracheno al Maliki, in visita ad Ankara.

Maliki intanto ha affermato: “Il Pkk è un’organizzazione
terroristica illegale, noi non permettiamo la presenza di tali organizzazioni
sul nostro suolo.  Vogliamo avere buoni
rapporti con la Turchia e non intendiamo interferire negli affari interni
reciproci”