Home News Uccide l’amante malato. In manette la star della Bbc

Uccide l’amante malato. In manette la star della Bbc

0
1

È stato arrestato Ray Gosling, presentatore della Bbc e veterano della tv e della radio pubblica britanniche, che uccise il suo ex amante, malato terminale di Aids, per porre fine alle sue sofferenze.

Gosling è stato arrestato dagli agenti di Nottinghamshire, ha riferito un portavoce della polizia. Le dichiarazioni del presentatore hanno scatenato un intenso dibattito morale e politico. "Avevamo questo accordo" ha detto Gosling alla Bbc, "che se le cose si fossero messe male io avrei posto fine alla sua vita. Ed è quello che ho fatto: i medici avevano detto che non c'era più niente da fare e lui soffriva in modo terribile. Ho preso il suo cuscino e gliel'ho premuto sulla faccia fino a quando non è morto". La polizia ha ammesso di essere venuta a conoscenza della vicenda solo dopo la confessione di Gosling.

Questa avviene in concomitanza con un acceso dibattito in Gran Bretagna sul suicidio assistito dei malati terminali. Fra pochi giorni il procuratore generale Keir Starmer presenterà un pacchetto di linee guida sulla questione. Attualmente, nel Regno Unito, l'assistenza al suicidio è considerata un crimine, punibile con una pena fino a 14 anni di carcere.

L'opinione pubblica britannica è decisamente favorevole a una modifica della legge sull'eutanasia e sull'assistenza al suicidio. Secondo un sondaggio di alcuni giorni fa, tre quarti delle persone intervistate ritengono che debba essere consentito ai familiari di assistere i malati terminali verso il trapasso. Sir Terry Pratchett, noto autore inglese di romanzi fantasy, che soffre di Alzheimer, ha annunciato di voler lanciare un'iniziativa per la creazione di un apposito "tribunale per malati terminali".

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here