Ucraina: ancora proteste in piazza a Kiev

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Ucraina: ancora proteste in piazza a Kiev

01 Dicembre 2013

Decine di persone sono rimaste ferite e decine sono state arrestate questa mattina a Kiev. La polizia in tenuta antisommossa ha disperso in modo violento gruppi di manifestanti riuniti nel centro della capitale ucraina: "La dimostrazione è stata interrotta in modo selvaggio, ci sono decine di feriti e decine di persone sono state arrestate", ha scritto il deputato Andrei Shevchenko sul suo account twitter. Le violenze hanno provocato la condanna della comunità internazionale, a partire da Stati Uniti e Unione europea, nonché la reazione decisa dell’opposizione e della sua leader in carcere, Yulia Tymoshenko, che nel suo sesto giorno di sciopero della fame "per solidarietà con i manifestanti" ha esortato gli ucraini a continuare la protesta "finché il regime non sarà abbattuto".