Home News Ue chiude procedura per deficit. L’Italia torna tra i “virtuosi”

Tutte le News

Ue chiude procedura per deficit. L’Italia torna tra i “virtuosi”

0
54

Era quello che Letta aspettava. Mercoledi prossimo la Commissione Europea dovrebbe proporre l'uscita dell'Italia dalla procedura di deficit eccessivo, in cui siamo entrati nel 2009, quando il disavanzo deficit/pil era del 5,3 per cento. La cura di cavallo Monti ha fatto effetto, il Paese ha pianto lacrime e sangue, ora Letta vuole invertire la rotta. Il "to-do" per l'Italia comunque è ancora lungo. La bozza di raccomandazioni preparata dalla Ue dovrebbe infatti indicare una serie di strade da seguire che per l'Italia significano trovare un equilibrio tra spesa e rigore. La flessibilità, parola d'ordine di Letta per andare avanti sulla strada del risanamento ma far ripartire anche la crescita. Il governo italiano punta quindi ad allentare i vincoli del patto di stabilità a livello interno, mettendo insieme circa 12 miliardi per lo "stimolo" alla economia e agli investimenti. L'era dell'austerity, dopo le critiche giunte dagli economisti dissenzienti, e con un fronte politico che in Europa diviene sempre più ostile alla linea tedesca imposta dalla signora Merkel, potrebbe essere al tramonto.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here