Un anno senza Padre Dall’Oglio

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Un anno senza Padre Dall’Oglio

29 Aprile 2014

I familiari di Padre Paolo dall’Oglio, il gesuita rapito in Siria nel luglio del 2013, lanciano un appello: "Chiediamo a chi lo detiene di dare a Paolo la possibilità di tornare alla sua libertà e ai suoi cari, e a tutte le istituzioni di continuare ad adoperarsi in tal senso", scrivono, dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi che vorrebbero Dall’Oglio prigioniero dei miliziani dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante. Sempre secondo fonti non confermate, la Farnesina continuerebbe nel massimo riserbo a tenere aperte delle trattative per la liberazione del prete italiano. Dall’Oglio si è sempre schierato contro le repressioni in Siria.