Home News Un governo forte non ha paura di riprendersi la piazza

No a leggi speciali, sì a regole d'ingaggio chiare

Un governo forte non ha paura di riprendersi la piazza

3
1

Quelli che lo scorso weekend hanno sfasciato vetrine, bruciato auto, ferito manifestanti e poliziotti a Roma, sono teppisti ben organizzati ma non vanno oltre questo. Non portano la P38, non hanno un piano preciso per il rovesciamento dello Stato, non sono organizzati militarmente anche se i giornali li descrivono come dei von Clausewitz. Soprattutto, non si lasciano dietro una lunga scia di cadaveri come avvenne negli anni di piombo, ma potrebbero farlo, viste le scene di sabato, e questo naturalmente ha delle conseguenze sulla vita politica del Paese.

Anarchici italiani e greci sono il peggio che possa offrire la piazza nichilista d'Occidente ma non meritano nuove leggi speciali. Davvero per colpa di tipi come "Er Pelliccia" o del noglobal figlio di un dipendente Bankitalia gli italiani dovrebbero beccarsi un revival della Legge Reale? Il cannoneggiare di un Bava Beccaris o il fermo preventivo di 96 ore dei sospetti? Ma per favore, dopo quindici giorni di un regime del genere il cittadino medio italiano, già vessato da molteplici forme di intrusione statale nella vita di tutti i giorni, sarebbe il primo a scendere in piazza con la mazza da baseball.

In realtà l'impressione è che il "riot" romano, questo come il precedente, avrebbe potuto essere sedato semplicemente rispettando le regole d'ingaggio attualmente a disposizione. Mica Genova, ma almeno qualche carica di alleggerimento possiamo concederla ai reparti anti-sommossa? O devono stare lì intruppati a fare le belle statuine? Si risparmierebbe anche il costo delle annunciate vernici poliziesche da gettare sui violenti per marchiarli prima dell'arresto... L'impressione è che i Digos schierati davanti agli agenti, sabato scorso, esitassero per paura che  ci scappasse il morto. E torniamo da capo a dodici.

Qualcuno il morto l'ha cercato, per dare l'ultima spallata (non bastano mai) al governo Berlusconi. E forse, nel timore che quel morto arrivasse davvero, dalla stanza dei bottoni hanno diramato l'ordine di mantenere la calma, contenere la folla, scegliere un basso profilo (nonostante le gimkane dei mezzi pesanti della polizia), incassare e resistere all'onda. Che volendo può essere anche una strategia, ma nel contesto politico in cui siamo rischia di apparire come il segno di un governo debole ed impaurito dal corso che potrebbero prendere gli eventi.
 

  •  
  •  

3 COMMENTS

  1. Esatto : un governo debole
    Esatto : un governo debole ed impaurito, che sta
    permettendo che la piazza diventi una zona franca dove è consentito devastare e saccheggiare.
    E i Cittadini che hanno avuto auto incendiate, vetrine infrante,negozi razziati?
    L’ultimo governo Berlusconi ricorda tanto il governo
    Kerensky di quasi un secolo fa, con quello che seguì..

  2. Quasi mille città con
    Quasi mille città con manifestazioni simili, e gli incidenti scoppiano solo a Roma… la tecnica è la stessa degli anni 70… infiltrare qualche sbirro nel corteo, insieme ai 4 gatti violenti, gli sbirri infiltrati danno inizio alle devastazioni, e gli altri seguono. Effetto garantito: demonizzare un intero movimento che nulla ha a che fare con la violenza, e spaventare la gente tranquilla che la prossima volta eviterà di scendere in piazza. Come negli anni 70 (ricordate la foto del manifestante con la pistola puntata? Poi rivelatosi essere uno sbirro infiltrato). Siamo alle solite, dividere per meglio imperare…Un movimento colorato viene rovinato da 4 fascisti delle curve, 4 anarco-insurrezionalisti e 4 infiltrati… E i pecoroni, sempre più piegati a 90, a gridare vendetta (giustizia?) e a invocare repressione, controllo, restrizione… Poverini!

  3. @AA
    Veramente illumimante il tuo commento. Ti confido una cosa: con il to modo di ragionare vecchio, muffoso, petulante che scarica le colpe sugli altri sarai destinato al precariato o se qualcuno ha un occhio di rigardo a un posto nello stato. Non ti preoccupare però, ci sarà qualcuno che lavora per te, pagherà per il tuo diritto a spaccare tutto e a lasciarti nelle tue scialbe, trite e ritrite ipotesi complottiste! Cambia mestiere, il mondo sta cambiando e voi siete indietro di un paio di ere! Ciao, ciao:

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here