Home News Un po’ di tricolore sulla Casa Bianca

Un po’ di tricolore sulla Casa Bianca

0
3

Negli States si fa un gran parlare dell’elettorato italo-americano in vista delle elezioni presidenziali. Da una parte l’elezione di Nancy Pelosi alla guida della Camera, dall’altra la candidatura di Rudy Giuliani alla Casa Bianca hanno acceso i riflettori sul peso politico degli italo-americani. Per la prima volta, ha scritto il New York Post, l’America potrebbe eleggere un presidente il cui cognome finisce con una vocale. Il “sindaco d’America” è già stato ribattezzato “Italian Stallion”. Secondo il censimento del 2000, quasi 16 milioni di cittadini USA hanno radici italiane e in almeno 4 Stati - New York, New Jersey, Rhode Island e Connecticut - il loro voto può diventare decisivo. Tuttavia, pare che gli Italian-Americans non voteranno in blocco. E’ quanto ci conferma Dona De Sanctis, Deputy Executive Director dell’Ordine Figli d'Italia in America (OSIA). Si tratta della più grande organizzazione degli Stati Uniti per uomini e donne di discendenza italiana, fondata nel 1905 e che conta oggi più di 600 mila soci. Alla nostra domanda, la De Sanctis ha risposto categoricamente: “Non appoggiamo alcun candidato e durante le elezioni non esprimiamo alcuna posizione politica”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here