Usa, il procuratore capo autorizza le indagini sulle elezioni presidenziali

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Usa, il procuratore capo autorizza le indagini sulle elezioni presidenziali

Usa, il procuratore capo autorizza le indagini sulle elezioni presidenziali

10 Novembre 2020

Il procuratore capo degli Stati Uniti d’America, Bill Barr, ha autorizzato l’apertura di inchieste sulla regolarità delle elezioni presidenziali.

Nel dare il via libera ai procuratori federali, per le indagini sulle presunte frodi elettorali nei singoli Stati, Barr ha affermato: “Autorizzo a indagare sulle accuse sostanziali di irregolarità in merito al conteggio dei voti prima della certificazione delle elezioni nelle vostre giurisdizioni in alcune circostanze.

L’apertura delle indagini è possibile in presenza di “accuse chiare e potenzialmente credibili” in merito a irregolarità che possono avere un impatto sul risultato delle elezioni federali in uno Stato.

Come è noto, lo staff di Donald Trump ha avviato diverse azioni legali denunciando frodi massicce in favore di Joe Biden, e si moltiplicano gli inviti di esponenti del partito repubblicano ad aspettare il conteggio dei voti validi prima di dichiarare chiusa la partita.