Usa. Obama scende sotto il 50% nei sondaggi, è la prima volta

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Usa. Obama scende sotto il 50% nei sondaggi, è la prima volta

24 Luglio 2009

Per la prima volta, a sei mesi dalla sua elezione, Barack Obama perde l’appoggio della maggioranza degli americani. Secondo un sondaggio Rasmussen, pubblicato dal sito del Drudgereport, oggi il 49% degli elettori approva l’operato del presidente. L’83% dei democratici continua a sostenerlo, mentre l’80% dei repubblicani disapprova la sua politica.

Ma le cose vanno male un po’ per tutti. Sondaggi in calo anche per Sarah Palin, l’ex candidata repubblicana alla vice presidenza che domenica lascerà, come ha annunciato il mese scorso, la guida dell’Alaska con gli occhi già rivolti alla sfida per la Casa Bianca del 2012. Secondo il rilevamento pubblicato da Washington Post/Abc il 53 per cento degli americani ha un’opinione negativa della 45 pasionaria dell’ultra destra, mentre solo il 40 per cento l’apprezza.

Si tratta dei dati più negativi registrati dalla ormai ex governatrice dell’Alaska da quando, a sorpresa, lo scorso agosto fu scelta da John McCain e proiettata sotto i riflettori della polizia nazionale. Per gli elettori repubblicani, comunque, la Palin rimane al momento la migliore carta da giocare alle prossime presidenziali, con il 70% che l’approva.