Vattimo: “Persecuzione contro No Tav, anche io terrorista?”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Vattimo: “Persecuzione contro No Tav, anche io terrorista?”

11 Giugno 2014

Il filosofo Gianni Vattimo è convinto che "ci sia uno spirito di persecuzione nei confronti dei No Tav". Vattimo lo ha detto prima della udienza preliminare del processo ai No Tav al palazzo di giustizia di Torino, dove è stato chiamato a rispondere di falso ideologico. Nel 2013, Vattimo era andato a visitare uno dei No Tav arrestati, portando con sé due degli attivisti che ora sono sotto processo, come ‘consulenti’. "Visto l’accanimento nei confronti dei No Tav per precauzione ho scelto degli avvocati piu’ neutrali", ha spiegato Vattimo, "Io voglio essere assolto, dato che e’ una stupidaggine non ho voglia di perderci tempo". "L’idea di vedere qui dei nuclei dei terrorismo e’ un po’ un’esagerazione della procura. Allora forse anch’io sono un terrorista?".