“Vedi Green? Vieni a Futura Expo!”, Brescia capitale della sostenibilità

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

“Vedi Green? Vieni a Futura Expo!”, Brescia capitale della sostenibilità

“Vedi Green? Vieni a Futura Expo!”, Brescia capitale della sostenibilità

07 Settembre 2022

Futura Expo, l’evento sulla sostenibilità che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre al Brixia Forum di Brescia, ha un obiettivo ambizioso per l’economia italiana. Riunire le aziende che hanno impresso una svolta green alle loro attività, elaborando un modello di sviluppo che tenga insieme crescita economica e la tutela dell’ambiente. Viviamo in una stagione di grande incertezza. Dopo il Covid, la guerra. Con la guerra, il riproporsi della questione energetica. Con la crisi energetica, il discorso sulla sostenibilità che si riapre per immaginare come sarà il nostro Paese tra vent’anni. In questo senso, l’expo bresciano non è soltanto un fondamentale punto di incontro e scambio tra le aziende bensì un momento di raccordo tra le esigenze di chi è chiamato a investire nella sostenibilità e i rappresentanti delle istituzioni, accademici ed esponenti della società civile protagonisti di questa transizione. Dagli obiettivi del Green Deal europeo fino agli investimenti nel Pnrr italiano. Nello stesso tempo l’esposizione bresciana sarà fonte di ispirazione per quel pezzo dell’imprenditoria italiana che non ha ancora sperimentato cosa vuol dire essere sostenibili nei diversi ambiti produttivi della nostra economia.

Brescia a la sua provincia rappresentano un ‘caso d’uso’ importante per i distretti e le realtà territoriali dell’Italia. La vocazione all’innovazione e dunque la trasformazione del paradigma industriale esistente sono la cifra della provincia bresciana.

Abbiamo già detto quali sono i numeri di Futura Expo. Stiamo parlando di una vera e propria esposizione universale sulla sostenibilità. “96 espositori già attivi nella costruzione di un nuovo modello economico, comprese alcune istituzioni pubbliche e varie associazioni di categoria hanno già aderito alla nostra iniziativa,” dice Ludovico Monforte, Project Leader dell’esposizione, “oltre all’Università di Brescia ed all’Università Cattolica”.

L’esposizione aprirà le porte al grande pubblico domenica 2 ottobre. Lunedì 3 e martedì 4 ottobre ci saranno focus specifici dedicati al mondo imprenditoriale e alle scuole. Un palinsesto ricchissimo di appuntamenti, con eventi in simultanea. Stand animati con installazioni, opere culturali e di design con un valore simbolico. Attività esperienziali e di intrattenimento interattivo. Convegni, incontri, seminari e workshop.

Al centro le “experiences” proposte dalle aziende. Esperienze in grado di proiettare il pubblico verso il futuro digitale e non. Esperienze di realtà aumentata, immersiva e virtuale. Le tecnologie di frontiera come l’intelligenza artificiale, per mostrare come lo sviluppo tecnologico possa favorire il cambiamento.  Prove di auto con guida autonoma e mobilità sostenibile, laboratori di robotica, le applicazioni dell’idrogeno, l’agro-energia, il turismo slow, corsi di fumetto sostenibile e food experiences.

Ancora, spazio per momenti istituzionali come i 50 anni di Teleriscaldamento a Brescia e l’Assemblea locale di Confindustria, dedicata proprio al tema della sostenibilità. Tra gli ospiti dell’evento ci saranno protagonisti della cultura italiana chiamati a confrontarsi con il tema della sostenibilità: l’attore, regista e scrittore Marco Paolini, lo scrittore Alessandro Baricco, il comico Leonardo Manera, scienziati come Giuseppe Battiston e opinion leader come il conduttore radiofonico Alessandro Milan. L’evento di Brescia avrà un taglio divulgativo, formativo, tecnico e visionario. Futura Expo intende rendere i giovani presenti all’evento protagonisti dell’esposizione, collaborando con Smart Future Academy, l’appuntamento che nelle stesse giornate dell’Expo si svolgerà nel Palazzetto di Brescia.

Leggi tutte le puntate del nostro speciale su Futura Expo Brescia 2022:

A Futura Expo, Sviluppo e Ambiente sono una cosa sola, Prima puntata

La sfida dell’ambientalismo di mercato, Seconda puntata

Futura Expo Brescia, il Rettore Tira: “Più sinergie tra università e Pmi per favorire il trasferimento tecnologico”, Terza puntata