Venezuela piange Miss Genesis e Maduro incolpa l’ultradestra

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Venezuela piange Miss Genesis e Maduro incolpa l’ultradestra

20 Febbraio 2014

Venezuela in lutto per la morte di Genesis Carmona, la miss di 23 morta dopo un giorno di agonia, colpita alla testa da un proiettile nel corso di una manifestazione anti-chavista. Genesis Carmona, studentessa di marketing all’Università, nel 2013 era stata eletta Miss Turismo a Carabobo nel nordovest del Venezuela. Era rimasta ferita durante una manifestazione contro il Governo a Valencia, capitale dell’omonomi stato venezuelano. "Mi spiace molto che questa ragazza, con tutto il futuro del mondo davanti a lei, sia caduta vittima di questa violenza", ha commentato il presidente Nicolas Maduro, lasciando intendere che la ragazza sia stata uccisa dai gruppi di ultradestra che, secondo lui, minacciano la rivoluzione bolivarista. Intanto si fanno sentire gli Usa, il presidente Obama ha chiesto la "liberazione" dei manifestanti arrestati durante gli scontri dei giorni scorsi. "Il governo dovrebbe concentrarsi nel venire incontro alle legittime richieste dei venezuelani", ha detto Obama.