Home News “Virginia Raggi ha fatto più strade dei romani”: fa già ridere così

L'uovo di giornata

“Virginia Raggi ha fatto più strade dei romani”: fa già ridere così

1
266

La settimana scorsa, le voci sulla possibile ricandidatura di Virginia Raggi per la guida di Roma hanno suscitato l’ironia del web ed anche quella dei romani, i quali, generalmente, non si lasciano mai sfuggire l’occasione per ridere e fare battute più o meno colorite.

Evidentemente, i pentastellati hanno deciso di rubare il mestiere di comico a Beppe Grillo, perché, proprio l’altro ieri, il consigliere capitolino Paolo Ferrara ha scritto sul suo profilo Facebook di aver “preso carta e penna e fatto un calcolo: più di un milione di metri quadrati di strade asfaltate, l’equivalente di più di 150 campi di calcio. Questo un altro tratto importante di strada che si aggiunge alle lavorazioni che avevamo realizzato nei mesi scorsi. Dove? Su via Trionfale. Ps Virginia Raggi ha fatto più strade degli antichi romani”.

Sarebbe opportuno segnalare a Ferrara che, secondo Il Sole 24 Ore, attualmente, l’attuale superficie di Roma si aggira sui 1.287 chilometri quadrati; al contrario, l’Impero romano si estendeva per 4.400.000 chilometri quadrati. Inoltre, le strade ed i ponti costruiti dai romani sono ancora in piedi e ci si può addirittura passeggiare: ne è un esempio Ponte Milvio, costruito nel 115 a.C., e oggi fulcro della movida romana. Notevole, pertanto, la differenza con le strade attuali, che vengono danneggiate anche da una semplice pioggia.

Comunque, si tratta dello stesso consigliere che, circa dieci giorni fa, ha paragonato la Raggi anche a Michelangelo Buonarroti – come riportato anche da Il Tempo – e lo ha fatto con queste parole: “Virginia Raggi è come Michelangelo. Bisogna permetterle di terminare il lavoro che sta portando avanti nel Comune di Roma, così come il Buonnaroti portò a termine la Cappella Sistina”.

Si tratta, in entrambi i casi, di paragoni che, seppur condivisibili da alcuni, risultano comunque molto azzardati. Fortunatamente, come evidenziato all’inizio, i romani non sono permalosi e riescono a sorridere di quasi tutto, essendo caratterizzati da una scanzonata serenità, ma anche da un’amara rassegnazione per le condizioni nelle quali, ormai da qualche anno, versa la loro amata città.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Forse avrebbe potuto fare di più e meglio ma sicuramente non ha fatto peggio di coloro che l’hanno preceduta.

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here