Corea del Sud. Arrestato violentatore accusato di 125 stupri

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Corea del Sud. Arrestato violentatore accusato di 125 stupri

08 Settembre 2009

Le donne di Seul tirano un sospiro di sollievo: la polizia sudcoreana ha arrestato il violentatore seriale che da quasi 10 anni imperversava nell’area della capitale, sospettato di aver stuprato almeno 125 ragazze, alcune delle quali ripetutamente. L’uomo, un autista di 39 anni identificato con il nome di Cha, viveva in una località a nord di Seul insieme alla moglie e alla figlia.

Secondo quanto riporta la stampa sudcoreana, che ha dato notevole risalto alla vicenda, l’uomo avrebbe violentato 125 donne, quasi tutte in giovane età, per un totale di almeno 200 stupri, colpendo più volte alcune delle vittime nel corso degli anni.

Le violenze sono state commesse nell’area periferica della capitale sudcoreana tra il 2000 e il 2009. L’uomo è inoltre accusato di aver rubato alle sue vittime gioielli per una cifra complessiva di circa 22.000 euro.