Elisabetta se ne va ma House of Windsor resta un brand globale

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Elisabetta se ne va ma House of Windsor resta un brand globale

Elisabetta se ne va ma House of Windsor resta un brand globale

09 Settembre 2022

“Non siamo una famiglia. Siamo un’azienda”, diceva Giorgio VI e nel caso di Elisabetta II aveva perfettamente ragione. La regina che se ne va non è stata solo una delle protagoniste assolute della storia globale negli ultimi settantanni. Non è stata solo un modello di saggezza, di equilibrio e accortezza, un simbolo della sovranità e del potere inglese, britannico, per tutto il Commonwealth. Non è stata solo una donna a suo modo moderna nel rispetto della tradizione, della Corona e della democrazia. È stato ed è un brand globale.

35 miliardi di euro di patrimonio materiale secondo Statista, oltre 70 se parliamo del valore iconico di House of Windsor. Un brand che per il Daily Mail vale sedici volte quello di Beyoncé e sei volte quello di Kim Kardashian e Bill Gates messi insieme. Del resto Elisabetta è la Storia, Kim Kardashian chi è? House of Windsor è un marchio celebre quanto Coca Cola o la Nike, ha migliaia di dipendenti, Buckingham Palace da sola è una piccola industria con oltre 1200 dipendenti. Dal turismo al web ai social il valore di Elisabetta e dei reali inglesi è enorme, dai souvenir ai follower su Instagram.

Tra 2017 e 2020 sono stati scritti 1,2 milioni di articoli online su House of Windsor, la Royal family sui social ha più follower di tutte le altre monarchie europee messe insieme. Ci sono i beni materiali, Crown Estate, Buckingham Palace, ducato di Cornovaglia, di Lancaster, Kensington Palace, Crown Estate Scozia. C’è secondo Forbes il patrimonio personale che Carlo eredita dalla madre, altri 500 milioni in investimenti, arte, gioielli e proprietà immobiliari. Ma soprattutto c’è il valore intangibile, immateriale di House of Windsor, che sempre secondo Brand Finance vale più del doppio di quello materiale.