Home News Hamas ha voglia di sterminio ma D’Alema fa finta di nulla

Hamas ha voglia di sterminio ma D’Alema fa finta di nulla

10
2

Massimo D’Alema ha chiarito al paese e - purtroppo anche al  mondo - quattro giorni fa, la sua totale, assoluta, incredibile, incapacità di comprendere la crisi mediorientale. Lunedì scorso, davanti alla stampa estera a Roma, il titolare della Farnesina ha infatti autorevolmente avallato l’attendibilità di Hamas come interlocutore di Israele per una tregua con parole inequivocabili, che è bene ricordare: “In questo momento a Gaza serve una tregua politica che Hamas ha detto di essere disposta a negoziare. L

  •  
  •  

10 COMMENTS

  1. tzedaka’
    la giustizia?…….la polemica strategica?………..io sono ebreo e penso ,che colpendo una delle yeshiva’ piu’ importanti di israele abbiano tentato la dissimulazione e il rallentamento del conflitto, l’europa non e’ il mondo,ci sono miliardi di esseri umani sulla terra,che si adeguano alla realta’ che possono, in fondo l’occidente quando biasima in forma retorica l’uso della violenza ne alimenta altra, la guerra ingiusta lo e’ sempre……ma questa e’ inevitabile……in fondo morivano giorni prima civili innocenti,come la buona parte dei civili, percio’ godetevi lo spettacolo e rispettate il profeta!

  2. Dalema ,gran Protettore di Hamas
    Mi vergogno di essere rappresentato all’estero come italico dal ministro( a tempo)Dalema. Trovo delle perfette analogie fra la politica del fascismo verso gli ebrei italiani negli anni 30 e quella di Dalema verso gli ebrei nel nuovo secolo. Perchè gli italici devono sempre vergognarsi di certi pseudo statisti?

  3. Cultura occidentale e cultura orientale
    Ritengo che non sia giusto considerare azione di tale entità e gravità,succubi di interessi di cultura etnica e religiosa in modo unilaterale. Da le righe de “L’Occidentale” la tendenza si connota in una sola frase. “E’ necessario esportare l’Occidente nin Oriente; è necessario esportare la cultura occidentale in Oriente senza capire che la guerra è un errore planetario. Forse esiste la incapicità del ricco e potente di accettare che un civile palestinese è un essere umano come un civile ebreo.L’Occodente non è proprietario della cultura mondiale.

  4. Leggo quotidianamente “L’
    Leggo quotidianamente “L’ Occidentale” soprattutto per gli articoli su Israele. Trovo incredibile, scandaloso, che in Europa non sia ancora patrimonio comune di politici, opinione pubblica, media, la considerazione del fatto che Israele è un paese democratico, uno stato di diritto, che lotta da solo contro nemici che ne vogliono la cancellazione dalla carta geografica. Nemici feroci, che negano alle loro popolazioni ogni possibilità di crescita individuale e civile, e le costringono alla miseria, all’ ignoranza, alla morte, a uno stato di guerra permanente. Noi dovremmo aiutare Israele, ogni cittadino europeo dovrebbe sentire questa urgenza. E invece tanti nostri politici si preoccupano di legittimare dei terroristi cinici, per i quali Israele, unico paese democratico e liberale in medioiente, rappresenta uno “scandalo” insopportabile, un modello che i cittadini dei paesi arabi non devono assolutamente seguire. E intanto il PD esclude dalle candidature tutti i politici vicini a Israele. Andiamo bene!

  5. Ma siamo sicuri che D’Alema
    Ma siamo sicuri che D’Alema non si sia convertito all’Islam? Perchè solo così avrebbe un senso la sua politica mediorientale

  6. E’ l’ora di dire basta !!
    ma come può essere successo? A Gerusalemme ancora fanatici assetati di sangue e ad Ashkelon si sono sorpresi che c’è un’altra guerra? non si sono accorti che a 10 chilometri dalle villette ci sono unmilioooneeemeeezzooo (!!!!) di persone in condizioni pietose. Persone che non possono uscire dal loro ghetto i cui confini sono a sud un muro verso l’Egitto, a est il mare presidiato dalle motovedette, a ovest il filo spinato ed il deserto, a nord altro filo spinato cannoni e posti di blocco. Quale vita è riservata a genitori che non possono ne muoversi ne lavorare? Quale futuro per i figli di queste persone che crescono nel rombo assordante dei cingolati e dei cannoni e già colmi di odio a 10 anni ?? Se non diamo risposte a queste domande in modo sensato, il destino del nostro stato di Israele è segnato. Perchè non aggiunge mai ai commenti una PAROLA di PACE !! Ma veramente noi ebrei sognavamo una terra di Israele devastata in questo modo ?? Ma veramente possiamo pensare che i cittadini israeliani ancora capaci di intendere e volere dopo 40 ANNI (!!!) di occupazione militare siano ancora granitici con il mitra in mano ?? La maggior parte di loro pensano ad una PACE GIUSTA e si battono per averla!! Non vogliono più figli morti in guerra, o resi invalidi da bombe (sub)umane che si fanno esplodere nei supermercati. Gli ebrei/israeliani fanatici, integralisti, oltranzisti, oscurantisti, non sono migliori degli jihadisti musulmani/palestinesi fanatici, integralisti,oltranzisti, oscurantisti. E viceversa. I primi mandano i loro figli e le loro figlie di 20 anni a sparare tra le case ed ai bambini delle città occupate ed a farsi ammazzare nella polvere del Golan; gli altri mandano i loro figli a sparare nelle scuole e le loro figlie a farsi esplodere nelle discoteche. Nessun ebreo sano di mente avrebbe mai potuto immaginare che “la terra stillante latte e miele” potesse mai produrre tanto veleno. E’ tempo di dire basta! E’ tempo di dire basta ai governi fatti di generali dediti alla guerra che solo di guerra sanno parlare. E tempo , come disse non molto tempo fa un generale di nome I. RABIN, di pensare alla pace ed impegnarsi per ottenerla. Noi ebrei dobbiamo saper cogliere e rispettare il dolore altrui. 120 persone morte in un solo giorno di cui almeno 100 di civili non ci possono lasciare indifferenti. Come e’ altrettanto grande la pietà, ed il dolore, per la perdita di 8 ragazzi per mano dell’ennesimo maledetto fanatico integralista col cervello manipolato. E’ colpa dei terroristi di Hamas. Vero. Ma è , almeno un pò anche colpa nostra, che non insistiamo abbastanza per affermare una parola di pace. SHALOM: in ebraico vuol dire PACE !!! PS: che strani i giovani ebrei italiani che non colgono l’idea di dialogo di D’Alema e che invece si dilettano con i veri fasisti berlusconi e Fini e che voteranno per avere una Mussolini nel nosstro parlamento.RAVVEDETEVI !!

  7. D’Alema
    Per D’Alema, putroppo non solo per lui, l’ Unione Europea(UE) dovrebbe chiamarsi Unione Europea pel l’Islam (UEpI). Solo gli sciocchi potranno mai credere ad un PD amico d’Israele. La verità è che i partiti che sono confluiti nel PD ex comunisti e democristiani di sinistra sono stati sempre nemici d’Israele. La loro storia sta a confermare quanto scrivo. Ah, dimenticavo i Radicali, gli ex pretoriani di Prodi, ma loro contano, se possibile, meno del due di coppe nel gioco della briscola specialmente adesso che è stato svelato, finalmente, il bluff dei digiuni pannelliani.

  8. Sterminio
    Hamas ha voglia di sterminio? Perchè invece quello che sta compiendo israele contro i Palestinesi cosa è, un aiuto umanitario? Qualunque cosa si possa dire, l’unica cosa certa è che israele è UN PAESE OCCUPANTE, che si è appropriato della terra dei Palestinesi 60 anni fa e che sta cercando di sterminarli, fingendo ipocritamente di voler trattare ma non avendone mai avuto, e mai l’avrà la volontà, proprio come fecero gli Invasori anglosassoni in america contro i Nativi Americani.

  9. D’Alema
    Non è accettabile avere un Ministro, per giunta degli esteri, che va a braccetto con Hezbollah ed Hamas. E’ semplicemente antisemita tout court e non capisco perchè non ci sia un movimento per cacciarlo.

  10. Mi pare d’aver letto qualche
    Mi pare d’aver letto qualche giorno fa sul Corriere della Sera un commento, pari oggetto, molto diverso.
    Ho visto e sentito, qualche sera fa, una intervista sull’argomento a D’Alema trasmessa da un canale privato (mi pare Canale Italia): le parole ed i concetti sono stati totalmente diversi da quanto sintetizzato dal giornalista Carlo Pannella.
    Mi limito a queste brevi annotazioni non volendo scendere a banale polemica con un sito chiaramente orientato.
    Per chiarezza ed onestà intellettuale aggiungete dopo il titolo “L’Occidentale” : sito ufficiale di Forza Italia. Il tutto diviene più serio ed accettabile.
    Con i più cordiali saluti.
    Maro Svaluto Moreolo
    Belluno, 1 aprile 2008

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here