I numeri record del Porto di Trieste nel 2022

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

I numeri record del Porto di Trieste nel 2022

I numeri record del Porto di Trieste nel 2022

25 Novembre 2022

I primi dieci mesi del 2022 testimoniano la costante ripresa del Porto di Trieste. “Il valore positivo per tutte le categorie merceologiche è un segnale del dinamismo del sistema portuale e del territorio”, ha dichiarato Zeno D’Agostino, presidente dell’Authority giuliana.

I numeri del 2022 del Porto di Trieste

Dopo la stasi causata dalla pandemia, il mercato è complessivamente in ripresa. Il traffico merci dello scalo ha raggiunto le 47.479.335 tonnellate, con un aumento anno su anno del 4,33%. Risultano in leggera crescita (+0,56%) le rinfuse liquide con 30.886.124 tonnellate. Una crescita cospicua, invece, è stata registrata per le rinfuse solide: +22,85%. Parliamo quindi di ben 567.013 tonnellate movimentate.

Vola anche il settore dei container. I 735.045 TEU movimentati corrispondono a un incremento a doppia cifra: +16,23%. Perché questo risultato è importante? Messo a confronto con lo stesso periodo degli anni precedenti, si tratta del record storico dello scalo triestino in quest’ambito. Pure il comparto RO-RO conferma il proprio andamento positivo. Con 268.320 unità transitate, ha visto una crescita del 7,01%. Anche in questo caso è il massimo storico per quanto concerne il traffico legato all’autostrada del mare.

In miglioramento, infine, la performance della movimentazione ferroviaria. Sono stati ben 7.986 treni operati allo scalo giuliano, quota in aumento del 3% rispetto al 2021.