Home News Il prossimo colpo di Al Qaeda sarà un grande attacco informatico

Il meglio di Arcana Imperii

Il prossimo colpo di Al Qaeda sarà un grande attacco informatico

5
72

Cofer Black, il veterano della Cia ed ex direttore dell' Antiterrorismo della Compagnia, ha recentemente sostenuto a Las Vegas che la ritirata strategica di Al Qaeda potrebbe presto sfociare in un'offensiva informatica ad ampio raggio, in grado di mettere in difficoltà Stati e grandi aziende private. Un altro richiamo a non abbassare la guardia sulle poliedriche capacità mimetiche del terrorismo internazionale e delle sue applicazioni tecniche.

  •  
  •  

5 COMMENTS

  1. Certo, come l’attacco
    Certo, come l’attacco chimico dato per imminente gli anni scorsi, come quello batteriologico dato per certo a new York, come l’attacco con il gas nella metro in stile Giapponese, come la bomba sporca già posseduto ed introdotta negli States… insomma, le solite bufale americane fatte per spaventare gli ingenui cittadini e continuare ad alimentare la paura ed il terrore a casa propria, per raccattare voti e spingere l’esigenza di sicurezza, il business dell’industria bellica ed il controllo su tutto/tutti. I veri terroristi sono i nostri governi! Non fatevi intimorire dagli stupidi spauracchi sul terrorismo, terrorista è l’industria bellica e chi diffonde terrore a colpi di false notizie!

  2. Islamicidi continui
    Islamicidi, elenco aggiornato: http://www.thereligionofpeace.com … di fronte a tutto questo orrore un ‘attacco informatico’ sarebbe anche il meno. Comunque dubito che il nemico abbia le capacità tecniche, prima dovrebbe sostituire nelle caserme il corano con dei buoni testi di informatica. —- Video per capire l’ideologia islamica: Three things about Islam: http://www.youtube.com/watch?v=Ib9rofXQl6w — Islam, What the West needs to know: http://www.youtube.com/watch?v=zyYoAoHVOFQ&feature=related —- Prego diffondere grazie!

  3. Strafalcioni “populisti”
    Populi’, ma perché continui a stuprare il dolce idioma dantesco che i tuoi avi ti hanno lasciato in eredità e costringi me, recentemente sbarcato dal gommone:-) nel Belpaese, a darti lezioni d’italiano? Il vocabolo “islamicidi” per definire omicidi commessi da seguaci dell’islam (perché mica ti stavi lamentando di omicidi commessi da altri contro i musulmani, eh!) è una castroneria grammaticale, poiché secondo le regole del sullodato dolce idioma dantesco nel costrutto “sostantivo+icidio” il sostantivo usato designa SEMPRE la vittima dell’omicidio, non l’esecutore. O che per caso nelle taverne populiste:-) che bazzichi tu “infanticidio” serve a designare un omicidio commesso da un …poppante??!!:-). Sia lodato Populista – Sempre sia lodato! Populista acbar!

  4. Non è più necessario
    Con tutti i territori che hanno conquistato di recente con guerre e immigrazione di massa stanno già passando direttamente ai fatti. Una volta l’omicida islamico proveniva direttamente dal medio oriente, oggi purtroppo viene istruito direttamente in Occidente, nelle sue caserme o al computer, come quelli dell’11/9 e di Londra e Madrid, oltre al cossovaro dell’aeroporto di Francoforte. Anche molte delle stragi compiute in Italia negli anni ’80 sono di matrice islamica, ultimanente ci sono anche sviluppi in tal senso riguardo la strage di Bologna.

  5. Deliri islamofobi
    Populi’, – sì, sei tu, ti si riconosce dalla puzza islamofoba in qualsiasi modo ti mascheri – ma quando la smetterai di scrivere str…ate?! La pista che si ipotizza per la strage della stazione di Bologna è quella di certe laicissime frange del terrorismo palestinese (o in alternativa una vendetta gheddafiana) e l’islam c’entra ‘na cippa….porca miseria, tu se qualcuno ti pagasse meglio per sputazzare sul cristianesimo con tutta probabilità avresti la faccia di bronzo di definire anche il terrorismo delle BR o quello altoatesino “terrorismo cristiano” per il semplice fatto che i terroristi erano stati battezzati….Eretz Populistaaaaaa!!!!

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here