La Polonia sarà il primo esercito in Europa

Per una Primavera Demografica
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

La Polonia sarà il primo esercito in Europa

La Polonia sarà il primo esercito in Europa

01 Febbraio 2023

Varsavia è il fronte europeo nella guerra portata dai russi in Ucraina. Fin dall’inizio del conflitto, la Polonia si è schierata saldamente con gli Usa alleati di Zelensky. Negli ultimi anni la Polonia ha modernizzato le sue forze armate, con particolare attenzione al miglioramento della mobilità, della comunicazione e della potenza di fuoco. L’esercito polacco gestisce un mix di equipaggiamento dell’era sovietica e nuovi sistemi di fabbricazione occidentale, e il paese si è attivamente procurato nuove armi e tecnologie per migliorare le sue capacità.

La Polonia ha anche aumentato il suo budget per la difesa negli ultimi anni e ha partecipato attivamente alle operazioni militari e di mantenimento della pace guidate dalla NATO. Ora Morawiecki annuncia che Varsavia spenderà il 4% del Pil nella Difesa, un decollo della spesa militare che renderà il governo polacco il primo contributore europeo della Nato. La Polonia, che ha già il secondo esercito europeo per grandezza (250mila uomini più i riservisti), si prepara anche a scalzare la Francia. Come ha dimostrato il caso russo, bisogna comunque capire che tipo e qualità di forza militare è quella di cui parliamo.

Nelle settimane scorse, Varsavia ha detto chiaramente di essere pronta a inviare carri armati a Kiev, anche senza aver trovato un accordo con Berlino. Da qui al 2035 la Polonia intende spendere 100 miliardi di dollari per la Difesa.