La sinistra è passata dal pensiero di Marx a quello di Stephen King

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

La sinistra è passata dal pensiero di Marx a quello di Stephen King

06 Maggio 2009

“Ddl Carfagna, torna il foglio di via per le prostitute // Carcere da 1 a 4 anni per i clienti. Confino per i recidivi” Dice un titolo di Liberazione (6 maggio) Vorremmo precisare innanzi tutto alla signora Veronica, già così preoccupata, che al confino non verranno inviati “insieme” prostitute e clienti

“Altro segno poi della aberrante validità liberticida del progetto di pulizia etnica” Dice Giuseppe Di Lellio sul Manifesto (6 maggio) La Lega vuole attuare un aberrante piano liberticida di pulizia etnica, l’imperatore Berlusconi vuol ridurre il Belpaese al Turkmenistan, la nostra informazione è come quella delle isole Tonga. Ma la sinistra è proprio sicura che sostituendo Karl Marx con Stephen King, sta facendo i propri interessi?

“L’originalità del Pd in Europa” Dice Francesco Rutelli al Corriere della Sera (6 maggio) Rutelli è ormai come quei comici spompati che raccontano barzellette un po’ vecchie, di quando eravamo alle elementari

“Non ho mai visto niente che sembrasse così posticcio come le suddette foto” Dice Luca Sofri su Libero (6 maggio) Eppure ce n’è tanto di posticcio nella storia: dal falso sbarco americano sulla luna alla fasulla distruzione delle torri di Manhattan per mano della Cia