L’alleanza con l’Udc è definitiva più o meno come il terremoto ad Haiti

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

L’alleanza con l’Udc è definitiva più o meno come il terremoto ad Haiti

18 Gennaio 2010

 

“Processo a Jfk. Sesso e politica nel mirino dell’accusa” Dice un titolo dell’Unità (18 gennaio) E così il mito di Kennedy passa da Veltroni a Berlusconi? 

“Per non rompere con l’Udc e confermare le intese anche al fine di avviare un percorso che di qui alle politiche porti ad un’alleanza definitiva” Dice Italo Bocchino alla Stampa (18 gennaio) Un percorso con l’Udc è definitivo più o meno come un terremoto ad Haiti

“In duemila anni di storia sesso e amore sono stati separati” Dice Francesco Alberoni sul Corriere della Sera (18 gennaio) L’altra sera Rosetta aveva un po’ di mal di testa e Alberoni la butta subito sul generale 

“Insomma penso che l’iniziativa di Emma di scendere in campo possa alimentare una trascinante ventata di aria fresca” Dice Mario Pirani sulla Repubblica (18 gennaio) La Bonino una ventata di aria fresca? Nel senso che rispetto a Tutankhamon l’assassino di Cesare è di stringente attualità?