Home News Lo scheletro nell’armadio di Sarkozy si chiama Pakistan

Arcana Imperii

Lo scheletro nell’armadio di Sarkozy si chiama Pakistan

0
100

Nelle stanze dell'Eliseo, onuste di storia e avvezze all'intrigo, si pensava che la campagna libica avrebbe d'un sol colpo spazzato via le nubi sulla riconferma di Nicolas Sarkozy a Palazzo, foriera come doveva essere di affari, aumento d' influenza geopolitica nel Nord Africa, ritorno d' immagine internazionale. E invece, le ombre del passato sembrano rincorrere senza sosta il presidente francese, tra i meandri virulenti dell' Affaire Karachi e altre vicende che la memoria pubblica non vuol decidersi a seppellire definitivamente.

E' proprio sulla questione dell'ormai famigerato attentato in terra pakistana del 2002, col suo contorno di morti e sospette bustarelle legate alla vendita di sottomarini, che i molti nemici del leader post gollista giocano le carte più pesanti. Dopo l’iscrizione nel registro degli indagati di due ex sodali di Sarkò come Thierry Gaubert e Nicolas Bazire, quest' ultimo un dottor sottile dell'area moderata d'Oltralpe a conoscenza di molti segreti, è arrivata la notizia che anche Frédéric Péchenard, direttore generale della polizia nazionale, e Bernard Squarcini, numero uno dell'intelligence interna, da sempre vicino al marito di Carla Bruni, dovranno presentarsi dinanzi ai giudici inquirenti che cercano di far luce su uno dei capitoli oscuri della politica parigina. Il cerchio si stringe quindi attorno al gruppo di personaggi che negli anni scorsi ruotava attorno a quell'Edouard Balladur che, prima di esser sconfitto da Chirac nella corsa al vertice della Repubblica, fu per un certo periodo padrino d'un Sarkozy in fremente ricerca d' ascesa.

Nessuno nella capitale di Francia, avvinta dalla rumorosa riapparizione di DSK, sa prevedere come finirà la spinosa inchiesta che punta dritta al cuore del potere, ma l'osservazione di un disincantato analista locale, mentre il Senato è appena finito, dopo decenni,  in mano alla sinistra, va riportata: "Le prossime elezioni rischiano di decidersi in Pakistan". Con gli armadi che pullulano di scheletri.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here