Home News Menichini e i vecchi compagni della Confesercenti

Seguendo la stampa

Menichini e i vecchi compagni della Confesercenti

1
3

“Un’idea alternativa” Dice Arturo Parisi al Corriere della Sera riferendosi alla richiesta che ha rivolto a Massimo D’Alema (26 giugno) L’idea alternativa a Veltroni che Parisi chiede a D’Alema è simile all’idea alternativa a D’Alema che qualche tempo fa aveva chiesto a Veltroni?

“Era un campione dell’Italia che si è affidata al centrodestra” Dice un corsivo di Europa (26 giugno) Sostenere che una platea della Confesercenti,  piena di tanti vecchi compagni scartati dagli apparati delle federazioni, sia un campione perfetto dell’elettorato di centrodestra può venire in mente solo a un ex del Manifesto o a un ex dc, o un ex del Manifesto che sia diventato un ex dc

“Almeno ditelo quando parlate a titolo personale” Dice Nicola Mancino alla Stampa (26 giugno) Ma i togati del Csm non parlano mai a titolo personale, bensì sempre in rappresentanza di una corporazione potente e determinata. Semmai è Mancino che parla a titolo personale

“Due poteri dello Stato – l’esecutivo e il giudiziario – svolgono il loro lavoro nelle loro prerogative autonome ed entrambi nell’interesse del libero gioco democratico” Dice Ezio Mauro sulla Repubblica (26 giugno) La realtà è così semplice. Perché quei cialtroni del centrodestra non la capiscono? E sì che ci sono anche clamorosi esempi internazionali che la esemplificano. Pensate al Libano: c’è l’esecutivo e ci sono, autonomi e indipendenti, gli hezbollah, ed entrambi i soggetti concorrono al libero gioco democratico

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. Eliminare i privilegi
    Egregio prof, le pare possibile che in un Paese che non ha neanche più un soldo in cassa si possono ancora mantenere tanti privilegi? Gliene menziono uno. Il finanziamento ai giornali che tra l’altro ti sparano anche contro pur di far notizia e vendere qualche copia perchè sono in crisi ( vedi L’Espresso di questa mattina)Lei sa meglio di me che qui parliamo di diverse centinaia di milioni di euro l’anno che potremmo risparmiare. L’altro è il canone RAI. Possibile che nel XXI secolo dove tutti abbiamo i decoder, il satellitare e guardiamo, statisticamente parlando 65% canali non nazionali,+ internet, dobbiamo ancora pagare questo balzello per far ingrassare chi opera contro i cittadini? Insomma, siamo stanchi e abbiamo deciso tutti A.N e F.I del paese dove vivo, di appoggiare il referendum del ex senatore Bordon sul finanziamento ai partiti. Siamo stanche e stufi di mantenere tutte le ISTITUZIONI. Lei che può far sentire la sua voce sul il GIORNALE, se ne faccia interprete verso Berlusconi.
    Cordiali saluti

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here