Operazione GOTHA, la reazione di Dazn

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Operazione GOTHA, la reazione di Dazn

Operazione GOTHA, la reazione di Dazn

11 Novembre 2022

L’operazione GOTHA della polizia postale ha fatto luce sul 70% di streaming illegale nazionale. Parliamo di numeri enormi, più di 900mila utenti per un giro di affari da più di 10 milioni di euro al mese. “È in corso una vasta operazione della Polizia di Stato contro la pirateria audiovisiva, disposta dalla Procura Distrettuale di Catania”, si legge nel comunicato.

Anche Dazn, la piattaforma di streaming sportivo più importante presente in Italia, ha commentato l’accaduto.” 900.000 mila utenti per un profitto mensile di milioni di euro. Un numero impressionante che deve far riflettere seriamente sull’ingente danno che la pirateria continua a provocare al settore audiovisivo e, nel nostro caso, allo sport”, hanno specificato.

“Il lavoro che stanno svolgendo i reparti specializzati della Polizia Postale e della Guardia di Finanza – sottolineano da Dazn – rende evidente come sul mercato siano presenti player illegali che pregiudicano la possibilità di continuare a investire nell’industria dello streaming live di eventi sportivi. La condivisione di dati personali attraverso l’abbonamento a servizi illeciti mette inoltre a rischio la sicurezza degli stessi “clienti” di questi servizi illegali che dovrebbero essere consapevoli di condividere proprie informazioni sensibili con organizzazioni criminali sofisticate e pericolose”, avvertono dopo l’operazione Gotha.