Home News Parlamenti d’Italia. La mano tesa di Bixio fra Cavour e Garibaldi

Al via le celebrazioni del 150ennale

Parlamenti d’Italia. La mano tesa di Bixio fra Cavour e Garibaldi

0
4

Il 18 aprile del 1861 il giovane parlamento italiano vive il suo primo vero momento di tensione. Si dibatte sul destino dei garibaldini protagonisti della conquista dell’Italia meridionale, se inquadrarli nell’esercito regolare o rispedirli a casa con una pacca sulla spalla e un compenso simbolico. La sala di palazzo Carignano, che ospita la seduta a Torino, è percorsa da un’insolita agitazione.

Ha parlato il ministro della guerra, generale Fanti, regista della calata delle truppe piemontesi nello Stato Pontificio e della sua parziale occupazione. La sua posizione è drastica: solo un limitato numero di camicie rosse può essere può essere inserito nell’esercito regolare, il resto deve essere smobilitato...

LEGGI IL PAPER DELLA FONDAZIONE MAGNA CARTA

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here