Home News Per Repubblica la Democrazia è malata….se vince B.

Dinoleaks

Per Repubblica la Democrazia è malata….se vince B.

5
19

C’era da scommettere, l’esito delle amministrative ha portato la sinistra neo-azionista a ricredersi sul popolo. Il voto, scrive  Nadia Urbinati su ‘Repubblica’, ci ha ricordato dove <sta la fonte della legittimità democratica>.L’opinione in democrazia può <variare e mettere in discussione posizioni ideologiche e lealtà a leader e a partiti>.Bene, ma dove sono andate a finire le masse gregarie,le derive populistiche, la demagogia etc.? Sembra di capire che la democrazia è malata quando gli elettori si comportano in modo da dispiacere a Nadia Urbinati, è sana quando capita il contrario. Quando si dice l’imparzialità della riflessione politologica!

  •  
  •  

5 COMMENTS

  1. Vedi Dino, quella di
    Vedi Dino, quella di Repubblica è la stessa identica tecnica di LIBERO e de IL GIORNALE: invocare il popolo sovrano finché la spunta il berlu, sputare fango e veleno sullo stesso popolo e minacciarlo con anatemi ridicoli se vince Pisapia o De Magistris…Tale e quale, Repubblica, Giornale e Libero, stessa porcheria, ma voi insultate solo Repubblica… propagandisti che non siete altro…e vi mettete sul loro stesso piano! In effetti l’Occidentale è come il Manifesto per i berluscones…

  2. AA il popolo era bue per la sinistra, no?
    AA, qui almeno c’è coerenza e nessuno ha mai fatto markette con libri sulla dittatura della maggioranza, il populismo berlusconiano, la democrazia elettorale errata. Ammetti che la sinistra non sa perdere, infatti prima erano comunisti, no? vedi NU. Nadia Urbinati, non nettezza urbana, ovviamente.

  3. @AA
    Vorrei completare il tuo

    @AA
    Vorrei completare il tuo pensiero.
    Da sempre la stampa di sinistra si è comportata in maniera aggressiva nei confronti dell’avversario e della democrazia.
    Ora che esiste una stampa di destra che usa le stesse armi e si pone sullo stesso piano, questa stampa non va più bene.
    In effetti sono d’accordo che non vada bene che le cose stiano così.
    Purtroppo però il nascere di questa stampa di destra è la logica conseguenza di una faziosità che per anni è stata alimentata da sinistra.
    Prima o poi tutto questo poteva/doveva accadere.
    Lo stesso ragionamento si applica ad altri campi…
    Infatti, se un giorno nascesse una magistratura organizzata di destra che si comportasse come quella di sinistra attuale, ne vedremmo delle belle!

  4. Caro Anonimo, un
    Caro Anonimo, un qualunquista come me, non fa sconti a nessuno. Si legga sul SECOLO XIX di venerdì 3 giugno 2011 il mio commento al voto, . Non debbo fare il difensore d’ufficio dell’OCCIDENTALE che, sicuramente, è una rivista d’area, ma se avesse la pazienza di leggere la mia rubrica Controtendenza, forse si renderebbe conto che la libertà concessa a un battitore libero come me sarebbe impensabile su ‘Repubblica’, sul ‘Fatto’ e persino sulla ‘Stampa’ di Mario Calabresi (la più nota vittima della sindrome di Stoccolma).

  5. GF, mai stato negli States?
    GF mai stato in US?
    cosa accadrebbe se un giorno si formasse una magistratura di destra? Dichiarerebbe incostituzionali le leggi di sinistra, come sta accadendo negli States alle leggi di Obama e nessuno spara, perché sono tutti armati con ottima mira. Chiaro?

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here