Servizi di Kiev: “Guerra finirà entro estate, Russia disgregata”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Servizi di Kiev: “Guerra finirà entro estate, Russia disgregata”

Servizi di Kiev: “Guerra finirà entro estate, Russia disgregata”

18 Ottobre 2022

Per i Servizi di Kiev la guerra finirà entro l’estate e la Russia si disgregherà.

Lo dice il capo della intelligence militare ucraina Budanov, intervistato dal sito Obozrevatel, rilanciato da Ukrinform.

Il capo dei servizi di Kiev prevede significativi progressi sul campo entro la fine del 2022.

Kherson potrebbe già essere liberata entro la fine dell’anno.

“Nella tarda primavera, tutto questo finirà. Entro l’estate sarà tutto terminato”, ha detto Budanov.

L’Ucraina dovrà “in primo luogo” tornare ai confini del 1991. Compresa la Crimea, quindi.

Entro la fine del 2022, ha proseguito il capo dei servizi di Kiev, “ci saranno vittorie significative” di Kiev, alludendo a Khersov.

La fine della guerra provocherà “un processo politico molto serio” in Russia.

Alcune regioni si staccheranno dalla Federazione, a partire da quelle del Caucaso.

“Ci sono molti problemi territoriali. La ‘federazione russa è solo un nome. E’ un territorio molto ampio…”

Per Budanov, la Russia “si basa solo sulla fede nel potere del regime. Appena il regime collasserà, tutto si romperà”.

La Russia dovrà inoltre pagare riparazioni all’Ucraina.

Kyrylo Budanov è il capo della “Direzione dell’intelligence del Ministero della Difesa dell’Ucraina”.

Guida l’intelligence militare di Kiev dal 5 agosto 2020. E’ stato nominato con decreto presidenziale.

Classe 1986, Budanov è uno dei fedelissimi di Zelensky. Ha una posizione intransigente verso Mosca.

Secondo alcune fonti, ci sarebbe la sua mano dietro gli attacchi in territorio russo.

Da mesi, Budanov sostiene che l’Ucraina riconquisterà sia la Crimea che il Donbass.