Home News Sofri sì, Contrada no: gli ex di Lotta Continua non cambiano

Sofri sì, Contrada no: gli ex di Lotta Continua non cambiano

1
11

Corriere della Sera. Venerdi 28 Dicembre 2007. Intervista a Enrico Deaglio.

Lei è favorevole o no alla concessione della grazia a Bruno Contrada?
No. Io sono assolutamente contrario.

Mentre al suo amico Adriano Sofri?
Ad Adriano si… potessi decidere qualcosa, gliela concederei.

A Contrada, no perché?
Perché la vicenda giudiziaria di cui è accusato Contrada è particolarmente odiosa. Un servitore dello Stato che aiuta i mafiosi, che li avverte, che..

Ma perché l’omicidio Calabresi non le sembra altrettanto odioso?
Intanto è un fatto accaduto 35 anni fa… ed è odioso tanto quanto lo fu anche l’omicidio dell’anarchico Pinelli...

Da questo stralcio di intervista apprendiamo: primo, si può tranquillamente uccidere (e far uccidere) un commissario di Polizia, tanto poi passano gli anni e tutto si aggiusta, secondo, uccidere il Commissario Calabresi non era poi così tanto odioso, poichè l’anarchico Pinelli era precipitato dal balcone degli uffici della Questura di Milano, in circostanze non chiare. 

Eccoli qua gli ex di Lotta Continua, questi rivoluzionari mancati in giacca e cravatta, scorie ripulite di ideologie di morte, refusi intellettuali della storia. Dirigono giornali, talk show televisivi, moraleggiano di quà e di là, allineati ai poteri forti di turno, dopo aver riposto da anni in soffitta la dittatura del proletariato e la classe operaia. Quelli che della Fiat hanno frequentato solo i piazzali antistanti, vagheggiando la rivoluzione, ma all’inizio del primo turno, all’alba, dormivano beati nei loro letti.

Ne ho abbastanza di questa gente, del loro modo subdolo di stare al potere, di dettare l’agenda intellettuale, di pontificare, di condizionare l’opinione pubblica, di dirci ogni giorno cosa è bene e cosa è male.

Dopo 35 anni, appunto, ci vorrebbe un po’ di rimorso e contrizione per il Commissario Calabresi e per tutte quelle vittime del terrorismo, un capitolo che loro, gli ex di Lotta Continua, vorrebbero chiudere senza ammettere di aver sbagliato, tragicamente sbagliato. Ditelo per favore, e poi ritiratevi dignitosamente, e finalmente, in rispettoso silenzio.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. sofri/contrada
    Io sono contraria alla grazia per tuti e due i personaggi.Con i loro comportamenti hanno arrecato dolori e lutti a molte famiglie ed hanno decretato il disonore dello Stato.
    Relativamente a contrada,di cui molti sostengono l’innocenza pur in presenza di ben quattro gradi di processo,considerata l’età e lo stato di salute proporrei gli arresti domiciliari.
    Chiederei,pertanto,al capo dello stato di non perdere tempo con queste pratiche e di occuparsi di attività più utili per la nazione.
    sefirot2

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here