Global Youth Tourism Summit, turismo dei giovani spiegato a Sorrento

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Global Youth Tourism Summit, turismo dei giovani spiegato a Sorrento

Global Youth Tourism Summit, turismo dei giovani spiegato a Sorrento

02 Luglio 2022

Il turismo appare sempre di più come una delle leve nella ripartenza economica del nostro Paese. I dati indicano che questa estate segnerà numeri paragonabili al 2029, “forse anche di più”, dice il ministro Garavaglia. In questo senso assume una rilevanza il primo Global Youth Tourism Summit delle Nazioni Unite che si è svolto a Sorrento.

Organizzato dalla Unwto, l’Agenzia del turismo dell’Onu, con il ministero del turismo ed Enit, l’evento ha riunito in Campania una nutrita rappresentanza di giovani fra i 12 e i 18 anni provenienti da oltre 60 Paese del mondo. PPP, l’appello lanciato dai giovani del summit, non è un richiamo a Pasolini bensì l’acronimo di Persone, Pianeta, Prosperità. I temi quelli che conosciamo bene, dai diritti umani e delle persone disabili, allo spreco alimentare e ai cambiamenti climatici.

Le dichiarazioni al primo Global Youth Tourism Summit delle Nazioni Unite di Sorrento

“Usate bene e responsabilmente il tempo che avete a vostra disposizione”, ha detto nel suo messaggio Papa Francesco. Mentre per il ministro Garavaglia. “La generazione Z, i nati dal ’97 in poi, è composta da due miliardi di persone nel mondo e sono loro che disegneranno e stanno già disegnando il turismo del futuro. Sono nati con internet, parlano un linguaggio diverso e hanno desideri diversi”.

Per la ministra alle politiche giovanili Dadone i giovani del summit mostrano “un’incredibile concretezza che darà risposte non solo alle aspettative del periodo post Covid, ma anche alla situazione internazionale difficile e complessa che stiamo vivendo”.

I dati del turismo in Italia

Infine, al Global Youth Tourism Summit il ministro Di Maio ha comunicato alcuni dati. “Nel primo trimestre 2022 il turismo globale si è triplicato rispetto al 2021 (117 milioni, +182%)”. Anche dall’Osservatorio di Confturismo prevede un’estate da record con 28 milioni di italiani che faranno le vacanze una o più volte per un totale di 62,8 milioni di partenze. “Ora dobbiamo stabilizzare questi numeri anche risolvendo il dramma della carenza dei lavoratori”, ha aggiunto il ministro. Per la ministra Mara Carfagna il messaggio è stato un invito ai giovani invitati in Italia a farsi “ambasciatori della bellezza e del calore del Sud Italia” una volta tornati nei loro Paesi.