Incendi. Tutti impegnati i Canadair disponibili per lo spegnimento di 33 roghi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Incendi. Tutti impegnati i Canadair disponibili per lo spegnimento di 33 roghi

08 Settembre 2009

Sono stati tutti impegnati fin dalle prime ore del giorno i Canadair e gli elicotteri del Dipartimento della Protezione Civile nelle operazioni di spegnimento dei 33 incendi che si sono verificati in Italia, in particolare sulle regioni meridionali e su quelle tirreniche.

In Liguria velivoli ed elicotteri sono ancora impegnati per spegnere il rogo che da due giorni sta interessando il Monte Moro, nei pressi di Genova, mentre sotto controllo le fiamme sviluppatesi sulle alture del capoluogo in località Bavari. Anche oggi comunque la maggior parte degli incendi si è verificata in Campania e Calabria, dove sono state rispettivamente 12 e 9 le richieste di intervento aereo. Cinque, invece, i roghi che hanno interessato Sicilia e Sardegna – tutti gia spenti o in via di bonifica – due in Toscana e Lazio, uno in Basilicata e Puglia.

Al termine di un’altra giornata difficile, il Dipartimento ricorda che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali o, spesso purtroppo, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.