La Russia in recessione, Putin il vampiro spera nel gas e nel Generale Inverno

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

La Russia in recessione, Putin il vampiro spera nel gas e nel Generale Inverno

La Russia in recessione, Putin il vampiro spera nel gas e nel Generale Inverno

28 Ottobre 2022

Il declino dell’economia di Mosca nel 2022 sarà di circa il 3%. La Russia entra in recessione e con buone probabilità i dati forniti ieri dal capo del regime criminale Putin sono ottimistici.

Le sanzioni imposte dall’Occidente alla Russia dopo la scellerata invasione militare della Ucraina minano le prospettive economiche di lungo termine del Paese. Aver bloccato all’accesso dei russi al tech e all’expertise straniero sarà potenzialmente una mazzata per la crescita russa. E per lo sforzo bellico del regime. Anche il sangue che il vampiro russo succhia all’Europa e al resto dei Paesi che si riforniscono da Mosca si riduce. L’output di gas e petrolio è sceso del 3 per cento rispetto a prima della invasione. Le cose peggioreranno più andranno avanti le sanzioni europee.

Nei primi sei mesi di guerra, tra 250mila e mezzo milione di russi hanno abbandonato il loro paese. In prevalenza gente che ha studiato e faceva lavori ben pagati. Il regime ha ammesso per la prima volta di non avere equipaggiamenti militari sufficienti per la mobilitazione militare in atto contro la Ucraina. Centinaia di migliaia di militari sono bloccati ai nastri di partenza.

Putin spera di poter continuare a ricattare gli europei col gas, spera che il caro energia e il generale inverno spezzino le reni agli europei. Fiaccando l’impegno della Ue verso Kiev. Ma l’economia russa sta entrando in un baratro. La guerra continuerà ma vincerla per Mosca diventa sempre più difficile.