Ncd, Quagliariello: partiamo da noi per costruire tra i due ‘Mattei’

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Ncd, Quagliariello: partiamo da noi per costruire tra i due ‘Mattei’

Ncd, Quagliariello: partiamo da noi per costruire tra i due ‘Mattei’

23 Febbraio 2015

"Un partito politico non si definisce in base alle alleanze che fa ma parte dalla sua identità, dalle sue proposte, dalle sue persone. Insomma dalla sua autonomia. A questa daremo corpo nelle prossime regionali, partendo da nostre proposte che saranno aperte, e non autoreferenziali come quelle di Salvini". Lo ha detto Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale di Ncd, aprendo i lavori della direzione nazionale del partito. "Il sistema politico – ha affermato – può basarsi sulle alleanze tra forze diverse o sulla contrapposizione tra due partiti-coalizione, come nel mondo anglosassone. Se quest’ultima è la scelta che la legge elettorale confermerà, noi saremo chiamati a edificare nello spazio che c’è tra i due ‘Mattei’. La politica può anche divenire post-ideologica, ma non può mettere al bando pensiero e ideali. E non si possono certo immaginare liste nelle quali i liberali e i popolari stiano con i socialdemocratici o, peggio, con chi vorrebbe portarci fuori dall’Europa. Ncd, anche dal punto di vista organizzativo, deve essere il nucleo duro di un nuovo rassemblement. Area Popolare – ha concluso Quagliariello – non è un punto di arrivo ma solo una fase di questo percorso".