Home 2020

Corrado Ocone

BIO

Articoli

L'opera dopo il disastro

Ecco perché sul Ponte di Genova la “retorica dell’arcobaleno” non regge

1
L’arcobaleno che mette fine ad una giornata di pioggia proprio mentre inizia l’inaugurazione del nuovo ponte Morandi, quello che è ora il ponte Piano, è la metafora forte di cui la stampa mainst

Il caso

Zingaretti, Casalino e Fontana: tre pesi e tre misure (mediatiche)

1
Gli italiani diffidano dei giornalisti, a cui non danno generalmente parlando molto credito. Il crollo verticale della vendita dei fogli di carta sta a dimostrarlo senza che occorrano da parte mia tro

Europa

A Bruxelles vincono gli Stati Nazione e forse non è una brutta notizia

0
C’è un dato su cui poco si riflette, ma è molto significativo a mio avviso. Dalla partita europea ad uscire sconfitti sono la Commissione e il Parlamento, e quindi in sostanza l’idea della feder

Sopravvivere

Prorogare l’emergenza per un Governo in emergenza (e chi se ne frega del Parlamento)

1

Vi ricordate quando nell’agosto scorso Giuseppe Conte si presentò in Parlamento e dette lezioni di legalità repubblicana a Matteo Salvini che aveva reclamato per sé

Simboli Usa

Trump smaschera (finalmente) la furia iconoclasta dei “fascisti di sinistra”

1

Il nostro è un tempo di guerra, all’interno del nostro stesso mondo. Un nuovo Kulturkampf, una “guerra culturale” fra due opposte concezioni: una che pretende di conquistare l’eg

L’ultimo libro di Francesco Borgonovo

La vera pandemia si chiama “globalizzazione”

0
Fra i tanti libri che stanno uscendo dopo la pandemia, quello di Francesco Borgonovo è sicuramente uno dei più suggestivi (La malattia del mondo. In cerca della cura per il nostro tempo, UTET) Si tr

Difensore dell'Occidente

Conservatorismo, cultura e Europa nel pensiero di Marc Fumaroli

0
Su Marc Fumaroli, lo storico della letteratura e della cultura, “Immortale” dell’ Académie francaise, morto il 24 giugno a 88 anni a Parigi, si è letto abbastanza sui giornali italiani in ques

La proposta

Senza una cultura politica, il centrodestra fa il gioco di Conte (e della sinistra)

1
Con una battuta potrebbe dirsi che la sinistra, soprattutto ma non solo in Italia, governa anche quando è all’opposizione. O, quanto meno, fa sì che la destra non riesca a far passare molte sue in

L'uovo di giornata

Villa Pamphilj, Conte evoca la “Grande bellezza” ma assomiglia più a “Totò imperatore di Capri”

0
Vorrei smontare due idee che circolano in questi giorni: che il Presidente del Consiglio non abbia una visione di futuro; che gli Stati Generali non siano stati concepiti proprio per questo: per osten

Nuovi modelli

L’eterna infanzia della sinistra

0
C’è un filo rosso che percorre la politica italiana, o meglio il gusto e la propensione di quel “ceto medio riflessivo” che ha poco alla volta rimpiazzato la classe lavoratrice come riferimento

NEWS