Gruppo Gavio, 1 milione di euro ai dipendenti contro il carovita

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Gruppo Gavio, 1 milione di euro ai dipendenti contro il carovita

Gruppo Gavio, 1 milione di euro ai dipendenti contro il carovita

16 Novembre 2022

Il Gruppo Gavio ha annunciato in una nota di aver stanziato 1 milione di euro per premiare i propri dipendenti. Come? Con un bonus straordinario per combattere l’inflazione e il carovita. Il gruppo è uno tra i principali player italiani nei settori della logistica e dei trasporti, della gestione di reti autostradali nonché nei settori delle costruzioni e della tecnologia. Meno di un mese fa rendeva ufficiale un investimento di 100 milioni di euro nell’autostrada Torino-Milano. In quel caso, l’obiettivo era la sostenibilità. Infatti, era iniziata la ripavimentazione dell’A4 con uno speciale asfalto hi-tech con grafene.

Il bonus contro il carovita del Gruppo Gavio

“L’iniziativa di welfare – si legge nella nota – coinvolge circa 3.000 lavoratori che nell’anno fiscale 2021 hanno percepito un reddito ai fini INPS annuo pari o inferiore a 50 mila euro”. In questo modo a ciascun dipendente sarà erogato un bonus una-tantum per l’anno 2022 del valore di 300 euro. “In particolare, il contributo si propone di contrastare l’aumento generalizzato dei costi di beni e servizi che sta erodendo il potere di acquisto delle famiglie. L’aiuto economico sarà immediatamente spendibile in buoni spesa e in altri servizi presenti su una specifica piattaforma welfare per i dipendenti interessati”. Tale piattaforma sarà attiva a partire dal mese di novembre.

In una fase come questa, il contributo delle imprese può essere fondamentale. “La scelta di riconoscere un bonus straordinario vuole essere un segno di vicinanza alle persone e alle loro famiglie in un momento economicamente difficile ed incerto, con inevitabili ripercussioni sui bilanci dei singoli. Da sempre, il Gruppo mette al centro dell’attività il benessere dei dipendenti, consapevole che il successo dell’azienda parte proprio dal loro impegno quotidiano e dalla loro motivazione. Nella consapevolezza che rappresentano la ricchezza maggiore del Gruppo. Sentirsi parte di un’azienda che ha a cuore il proprio personale e che è attenta alle necessità e alle problematiche dei lavoratori rappresenta una spinta al miglioramento continuo”, concludono. Sono queste le imprese che fanno grande l’Italia.